Scuola di alta specializzazione diretta da Alessandro Quarta

Menu

Esperienze degli allievi

  • Mi sono iscritto al corso avendo già alle spalle diversi stage di formazione e diciassette anni di doppiaggio. È stata un’esperienza straordinaria: ho avuto modo di ritrovare molti concetti che avevo già affrontato durante la mia prima formazione, e di esplorarli con un’attenzione e una profondità del tutto nuove. Così come ho potuto analizzare concetti coi quali mi sono sempre “scontrato” sul lavoro senza però mai averne piena consapevolezza. A tutti i livelli: sia emotivo che tecnico.
    Ogni singola lezione era una vera illuminazione. Proprio in senso letterale, perché faceva luce su uno o più aspetti problematici del mio lavoro.
    Il risultato è stato immediatamente percepibile, sia da me che dai direttori, fonici e assistenti coi quali ho lavorato.
    In termini meramente quantitativi, posso rilevare che, dopo il ciclo di lezioni, ho vinto quasi tutti i provini ai quali sono stato chiamato, ma i benefici REALI li ho apprezzati soprattutto al leggio.

    Edoardo Stoppacciaro

  • È il primo anno che frequento l’Accademia di Alessandro Quarta e devo dire che mi sono trovato benissimo! Lui è un grande, sia dal punto di vista artistico che umano. Riesce a capire come relazionarsi con ogni singolo allievo e trova sempre le parole giuste al momento giusto.
    Le lezioni fatte in sala di doppiaggio sono state molto formative, perché ci siamo potuti permettere di analizzare ogni singola frase del personaggio che andavamo a doppiare e a notare la varie sfumature interpretative, cosa che nei turni lavorativi “normali” è sempre più rara (purtroppo).
    Nel periodo del lock down siamo riusciti a utilizzare la tecnologia e a proseguire il nostro percorso attraverso video lezioni. Per me sono state fondamentali, perché sono ritornato in sala come se non avessi avuto 2 mesi di inattività, anzi, ero molto concentrato e per niente affaticato!
    Per di più, con il passare del tempo sto acquisendo una consapevolezza sempre maggiore del mio “strumento” vocale, e questo comporta meno ansia da prestazione davanti al leggio e risultati migliori.
    Sono quindi molto soddisfatto e non vedo l’ora di continuare a migliorare.

    Mirko Cannella

  • Grazie all’insegnamento di Alessandro Quarta sono riuscito a gestire meglio il passaggio dalla parte tecnica alla parte emozionale/creativa, a trovare quindi un ponte per integrare questi due ambiti. Questo mi ha permesso di avere un approccio più maturo in sede di lavoro, a sperimentare di più, a essere più veloce e a dare priorità alle cose. L’affiancamento dell’ottima tecnica vocale di Sara De Santis si sposa perfettamente con il metodo di Alessandro.
    In sintesi: il corso è da paura e lo consiglierei pure al mio miglior nemico!! C’è la giusta quantità di caos e determinazione che ti fa uscire come colpito da un frullato di schiaffi. Se sopravvivi sei un Highlander!!!

    Gabriele Tacchi

  • I vari corsi frequentanti sono stati costruttivi perché grazie ad essi ho potuto affinare la mia tecnica. Ho notato che durante i turni sono molto più consapevole di me stessa, sia sul piano tecnico che sul piano psicologico. Infatti a lezione ho potuto apprendere che alcune difficoltà potevano nascere non solo da questioni puramente tecniche ma anche da mie inibizioni, che grazie ad Alessandro, adesso so riconoscere.

    Roisin Nicosia

  • Un percorso prezioso sia per quanto riguarda la recitazione che per la tecnica vocale. Il continuo confronto, tra professionisti, mi ha portato ad occuparmi del mio lavoro in modo più attento e consapevole, continuando sempre a divertirmi e a metterci il cuore.
    Di recente ho avuto il piacere di essere stato scelto come protagonista di serie come “Mortale”, “Grand Hotel” e “Deadly Class” e per tre stagioni, l’antagonista del teen drama spagnolo “Élite”, su Netflix.

    Alberto Franco

  • Sono molto soddisfatto del mio percorso presso l’Accademia Doppiatori Professionisti. Le lezioni di doppiaggio e tecnica vocale mi hanno dato strumenti utili per acquisire una maggiore sicurezza e fiducia in me stesso, riuscendo a gestire con più serenità l'ansia da prestazione e i problemi legati all'articolazione. Tutto ciò mi ha portato ad essere scelto per il ruolo da protagonista in una serie Disney.

    Alessandro Pace

  • Studiare con Alessandro e Sara mi ha portato ad acquisire una maggiore consapevolezza delle mie capacità e del mio strumento e di conseguenza una maggiore serenità e sicurezza nell'affrontare il lavoro. I miglioramenti li ho percepiti praticamente quasi subito aver iniziato gli esercizi con loro. Un percorso di studi che sicuramente continuerò ad approfondire.

    Lucrezia Miranda

  • Il mio percorso con Alessandro e Sara è stato davvero illuminante. L'ho cominciato perché sentivo la forte esigenza di comprendere meglio determinati meccanismi, di non adagiarmi su quello che sapevo fare e migliorare le mie competenze. Ho acquisito la capacità di mantenere un maggiore controllo emotivo durante i turni di lavoro, di tenere a freno un'eccessiva timidezza che a volte non mi permetteva di esprimermi al meglio. Ho migliorato l’uso della mia vocalità riuscendo anche a coprire personaggi su cui precedentemente non credevo di essere abbastanza adatto e riuscendo ad ampliare lo spettro delle mie caratterizzazioni. Ho scoperto addirittura di non essere stonato e così ho iniziato a studiare canto e poi a prestare la mia voce anche in turni di doppiaggio cantato.
    Oggi gestisco il mio lavoro con una crescente fiducia e professionalità, anche quando mio trovo davanti un gran numero di battute o devo interpretare personaggi particolarmente difficili. L'insegnamento più bello ed importante che mi porto dietro è la consapevolezza nei miei mezzi. Ciò mi ha dato la serenità nell'affrontare le avversità e la felicità, il divertimento nel portare avanti con grandissima soddisfazione il mestiere che amo.

    Niccolò Guidi

  • Mi sento di dire in tutta sincerità che il percorso con Alessandro mi ha fatto crescere innanzitutto dal punto di vista personale. 5 anni fa, quando ho iniziato, ero una ragazza in preda alle proprie insicurezze e alla paura di non realizzarmi nella vita e nel mestiere a cui ero tanto appassionata; Ale ha saputo canalizzare tutto ciò verso la direzione opposta, quella che oggi definisco una grande vittoria: l'approccio al lavoro, ma anche ad ogni esperienza di vita, con una metodologia critica e analitica che non lascia mai spazio all'autogiudizio, con calma, passione e curiosità. Oggi non mi chiedo più: "riuscirò a farlo?", ma penso solo a ciò di cui ho bisogno, perché so già che ci riuscirò.
    In questi anni ho imparato a gestire il mio strumento vocale, ad analizzare una scena cogliendone più dettagli possibili per poter rendere all'ascoltatore un messaggio chiaro e verosimile, ad essere versatile per "incollarmi" a diversi tipi di personaggio.
    Ho avuto infine l'opportunità di applicare tutto ciò sul lavoro; ad oggi ho vinto 2 provini da protagonista di serie tv, nonché doppiato diversi personaggi minori tra film e serie varie.
    Sono soddisfatta e spero sia solo l'inizio, ecco tutto!

    Sara Crestini

  • Ho sempre combattuto l’emotività. L’ho sempre trovata come una nemica pronta a farmi fuori al leggio. Da quanto frequento l’Accademia l’ho riscoperta come una vecchia amica.
    Ansie e paura non sono mai state così lontane e ora il leggio non è più così ”lontano” come lo percepivo. I direttori mi hanno trovato migliorato e stanno iniziando a fidarsi di me ed anche io. Grazie all’articolazione migliorata sorridere non è mai stato così bello.

    Francesco Silella

  • Ho cominciato questo percorso esattamente un anno fa e posso dire di non aver mai fatto scelta migliore. Da subito Alessandro e Sara si sono dimostrati degli insegnanti di cui tutti avrebbero bisogno e che riescono ad andare oltre il mero insegnamento. Grazie a loro sono riuscito a capire meglio il mio corpo e il mio strumento ma anche a gestire paure e ansie che mi impedivano di raggiungere determinati risultati in sala. La strada è lunga ma già con questo primo anno (gestito nel migliore dei modi anche online) posso dire di fare attenzione a cose che prima ignoravo, ma essenziali in questo mestiere. Ho acquisito più sicurezza e competenza e soprattutto si è affrontato tutto questo con un sorriso, un abbraccio e tanta energia positiva.
    Insomma, un'accademia per professionisti del doppiaggio che però diventa anche un'importante scuola di vita.

    Stefano Annunziato

  • Quando ho terminato il primo anno avevo raggiunto più consapevolezze, ero più sicura di me anche nel propormi e quando lavoravo, ma soprattutto quando mi approcciavo emotivamente a "prestazioni di giudizio", applicavo tutti gli strumenti e le capacità che finalmente sapevo di avere. Essere padroni e consapevoli del proprio strumento, del proprio corpo, del proprio respiro, delle proprie capacità, porta a solidificare le basi essenziali da cui poi poter costruire tutto il resto. Ed è stato in quel momento che ho visto il vero salto. Continuando a studiare, ho iniziato finalmente a concentrare le mie energie sulle sfumature, su ciò che vedevo, sentivo e percepivo.
    Molti direttori hanno iniziato a darmi più possibilità e a sperimentarmi su personaggi diversi. Anche con assistenti e fonici ho instaurato un rapporto di fiducia, forse per l’approccio e la sicurezza che ho imparato a trasmettere durante i turni.
    Ho voglia di migliorare sempre di più le mie prestazioni e... spaccare tutto!

    Martina Merenda

  • Prima di conoscere Sara e Alessandro mi sono sempre sentito "in balìa della mia stessa voce". Non la controllavo minimamente e spesso e volentieri terminavo spettacoli e turni di doppiaggio con la gola irritata. Il lavoro combinato svolto con Alessandro e Sara mi ha finalmente permesso di conoscere la mia vera voce e di imparare piano piano a prendere confidenza con il mio strumento, spazzando via tutta una serie di dubbi e incertezze che mi trascinavo dietro da anni.
    Esplorare e imparare a gestire la mia emotività è stato un altro tassello estremamente importante di questo percorso: adesso ho una consapevolezza maggiore di quali sono i miei meccanismi e so come sfruttarli a mio vantaggio per non farmi sopraffare dall'ansia durante una performance. Ciò mi ha permesso di aumentare la mia sicurezza e la mia resa di fronte a situazioni più impegnative come provini, turni particolarmente serrati e spettacoli ardui.
    Mi sento di affermare con tutto il mio cuore che il prendere parte a questa esperienza mi ha reso più completo come attore... e come persona.

    Andrea Migliore